I bambini e l'arte, I bambini e la scienza II edizione

I bambini e l'arte, I bambini e la scienza

 

La Scuola D’Estate 2012 è stata una conferma  di adesioni e di consensi rispetto all’anno precedente. La fisionomia  della proposta di formazione ha ripercorso le modalità già sperimentate, introducendo innovazioni sui tempi di lavoro e sulla cornice di supporto, che è stata integrata da uno spazio libreria molto gradito e frequentato.

 

 

 

 

La Scuola D’Estate si è svolta regolarmente nei giorni 28-29-30 giugno 2012 nella sede di Villa Rospigliosi a Pistoia.

 

Questa seconda edizione ha registrato numerose adesioni, più dello scorso anno, e un’attenta partecipazione da parte di un folto e composito pubblico. Infatti, si è trattato della presenza costante di 120 insegnanti, coordinatori e responsabili di servizi educativi.

 

Le presenze attestano sicuramente una prevalenza degli insegnanti dei servizi per l’infanzia, gestiti dagli EE.LL., ma anche di insegnanti del sistema scolastico statale, come pure abbiamo registato una significativa rappresentanza del privato e del privato sociale. E’ interessante evidenziare la partecipazione anche di operatori culturali di musei e biblioteche. Per quanto riguarda la mappa delle provenienze territoriali: anzitutto la Toscana altre città come Parma, Perugia e Trento. Dal Comune di Roma abbiamo avuto una folta rappresentanza di insegnanti e funzionari del dipartimento. E’ da segnalare la partecipazione di operatori culturali e scolastici da Lione e Barcellona. Lo scenario si completa con giovani studentesse del Master in coordinatore dei servizi per l’infanzia e altre associazioni culturali.

 

Le istituzioni pubbliche hanno garantito saluti non formali e si sono avvicendati nelle tre giornate, sottolineando il valore di un clima cooperativo e di impegno condiviso intorno a mete importanti del fare educazione.

 

Nelle conferenze si sono alternati 8 esperti del mondo accademico, garanti di sicura qualità scientifica che ha  tenuto alto il livello  culturale di questa occasione di formazione. L’elaborazione sul valore dell’infanzia e sui suoi diritti è stata opportunamente integrata dalle presenze nei laboratori tematici, in cui sono intervenuti 12 docenti che hanno animato la partecipazione e il dialogo tra professionisti dell’educazione.

 

 

Le giornate sono state davvero una full immersion che hanno ampliato lo sguardo all’Europa e hanno dato la possibilità di crescere nella concretezza del dialogo tra saperi diversi. Sono state chieste valutazioni di gradimento sull’esperienza formativa. Un dato positivo si registra nel considerevole numero di email e nel loro contenuto: si tratta di  argomentazioni ben espresse e circostanziate, che ci danno nuova energia per il progetto della scuola d’estate nel 2013.

 

Clicca qui per scaricare il programma completo del 2012